I quattro scopi della vita

yoga i quattro scopi della vita

Capita spesso che i ritmi frenetici della vita quotidiana di oggi ci portino a smarrire la “retta via”. In questi casi l’ideale è fermarsi un attimo, fare un respiro profondo e riflettere su se stessi. La domanda da porsi è la seguente: “stiamo conducendo una vita equilibrata?”. Per scoprirlo basta fare autoanalisi ed affidarci alla tradizione yoga del Purushartha. Secondo questa disciplina, la costruzione dell’essere umano si basa su quattro pilastri fondamentali, quattro scopi della vita che devono fungere da bussola per orientare i nostri comportamenti. Scopriamo insieme quali sono i quattro scopi della vita e il loro significato profondo.

Purushartha

Cosa trovi in questo articolo

I Purushartha sono i pilastri dell’esistenza umana e dell’intero universo. Hanno origini antichissime e derivano dalle scritture vediche. Purusha significa anima. Bisogna avere disciplina, ma anche sorriso e leggerezza per la pratica dei Purushartha. Serve equilibrio tra i quattro scopi fondamentali della vita: 

  • Dharma – i principi etici e morali
  • Artha – prosperità e benessere 
  • Kama – piacere e amore
  • Moksha – rinascita ed elevazione spirituale

Scopriamo insieme come perseguire ciascuno scopo della vita secondo la tradizione yoga.

Dharma

Dharma è inteso come costruire solide basi, progettare e dare ordine alla propria vita, ma anche assumersi le proprie responsabilità. Occorre però specificare che esiste un Dharma universale che ci porta a distinguere bene e male, e un Dharma personale (Svadharma) che invece riguarda le scelte che facciamo nella nostra vita, il contesto dove siamo nati e il nostro cammino. Il Dharma riguarda quindi tutte le scelte che facciamo nella nostra vita in relazione però al contesto in cui le facciamo: come madre il mio Dharma è crescere bene i miei figli ed amarli, come lavoratrice invece è far bene il mio ruolo, come cittadina è pagare le tasse e così via.

Secondo talune persone, il Dharma è anche ispirazione e aspirazione (voglio essere un insegnante, un medico, un maestro di yoga, un buon genitore). Per altri invece riguarda solo il dovere. Per indagare a fondo sul proprio Dharma occorre farsi queste domande:

  • Qual è il mio ruolo nella vita?
  • Quali sono le mie responsabilità?
  • Come posso aiutare le persone vicino a me?

Artha

Per Artha si intendono i beni necessari nella vita per perseguire il Dharma. Artha è benessere materiale, successo, abbondanza. L’importante è non eccedere in questo senso. Il successo non è esteriore e non si riflette nella qualità materiale della vita e in ciò che si possiede. Anche i soldi, la salute e il tempo per conoscere le persone sono considerati Artha. 

Per indagare a fondo questo scopo, ecco le domande da porsi:

  • Di cosa ho realmente bisogno?
  • Tralasciando i soldi, che cos’è per me il benessere?
i quattro scopi della vita
i quattro scopi della vita

Kama

Il Kama è il motore che muove il mondo, è il piacere, ma non solo inteso come piacere dei sensi, ma come intimità, bellezza, passione, dolcezza e gentilezza. Kama è fare sesso con la persona che ami, ma anche mangiare una pizza con gli amici o fare una passeggiata con il cane. L’importante è non eccedere nei vizi, nella lussuria e nella sregolatezza. Kama è piacere volto alla spiritualità, non piacere fino a se stesso. 

Per indagare questo scopo ecco le domande da farsi:

  • Sono dipendente da qualcosa?
  • Quali sono le mie passioni?
  • Cosa mi procura piacere mentale?

Moksha

Moksha è la libertà. Tutti vogliamo essere liberi. Non è un obiettivo da raggiungere, ma la nostra vera natura. Sentirsi liberi di essere chi siamo e ciò che siamo, senza vincoli o ostacoli. Non diventiamo liberi, nasciamo liberi. Libertà è intesa anche come leggerezza. 

Le domande da porsi per indagare sul Moksha sono:

  • Sono davvero libero?
  • Quali azioni mi rendono felice?
  • Riesco a vivere senza giudicare me stesso? 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.