Ruminazione mentale senso di colpa, ecco i consigli per stare meglio

ruminazione mentale senso di colpa

Ogni volta che compi un’azione o dici una parola tendi a pensare a quello che hai appena fatto? Ti senti spesso in colpa per una parola detta ad un collega o un’evento che è successo e non riesci a staccare la mente? Tutti questi sono sintomi di ruminazione mentale da senso di colpa un pesante fardello che, se non fermato per tempo, rischia di trascinarti giù.

So bene di cosa ti sto parlando perchè io per prima, ho sofferto come te di questa problematica. Ogni volta che facevo qualcosa, anche se giusta, pensavo e ripensavo a quello che facevo perchè convinta di sbagliare sempre.

Gli errori fanno parte di noi, sono quelle cose che ci aiutano a crescere e a maturare. Tutti noi abbiamo diritto a sbagliare. Tuttavia il senso di colpa che si insinua e occupa spazio nella tua coscienza può causare un sacco di problemi emotivi e fisici.

Perchè dovresti farlo amico

Potresti conoscere la torsione nauseante nello stomaco che accompagna la consapevolezza di aver ferito qualcun altro. Forse hai anche difficoltà con l’auto-giudizio ricorrente e le critiche relative ai tuoi ricordi di ciò che è successo e alla paura che gli altri lo scoprano.

Il senso di colpa dovrebbe, in giusta misura, promuovere una crescita positiva e alimentare la motivazione a migliorarsi. Tuttavia quando questo non succede e ti trovi presa dalla ruminazione mentale da senso di colpa sei davanti ad un problema.

Ecco i 5 suggerimenti che possono aiutarti a fermare la ruminazione mentale da senso di colpa

Fermare la ruminazione mentale è possibile e per farlo voglio svelarti dieci tecniche che io stessa ho provato e che hanno funzionato.

Dai un nome al tuo senso di colpa

Se pensi che ignorare il tuo senso di colpa o respingerlo possa funzionare mi dispiace dirti che in realtà stai sbagliando. Così come le altre emozioni, il senso di colpa non affrontato può accumularsi e intensificarsi facendoti sentire sempre peggio con il passare del tempo.

Affronta il senso di colpa e cerca di capire se è realmente fondato. Mettiti in un luogo tranquillo e prenditi del tempo per te stessa. Porta con te un diario e una penna perchè sarà grazie a questi che potrai dare un nome al tuo senso di colpa.

Scrivi che cosa è successo, ad esempio “Mi sento in colpa perchè ho urlato ai miei figli” e lascia che tutte le tue emozioni affiorino. Scrivi ciò che pensi possa aiutarti e poi esplora, uno ad uno, le emozioni.

Se hai difficoltà nel fare tutto questo allora dovresti leggere “L’Albergo Genealogico delle Emozioni: come arrivare al cuore della mente”.

Esplora la fonte

Per poter affrontare il senso di colpa è importante capire da dove proviene e perchè ti senti in colpa. 

È normale sentirsi in colpa quando sai di aver fatto qualcosa di sbagliato. Tuttavia il senso di colpa può essere legato a eventi con cui non hai avuto molto, o nulla, a che fare. Riconoscere gli errori è importante, anche se li ammetti solo a te stessa. È altrettanto importante, tuttavia, prendere nota quando ti incolpi inutilmente per cose che non puoi controllare.

Il senso di colpa può anche derivare dalla convinzione di non essere riuscita a soddisfare le tue aspettative o quelle che altri hanno riposto su di te. Naturalmente, questo senso di colpa non riflette lo sforzo che hai messo per superare queste sfide che ti hanno impedito di raggiungere quegli obiettivi. In questo senso alcune cause comuni sono:

  • sopravvivere a traumi o disastri;
  • conflitto tra valori personali e scelte che hai fatto;
  • problemi di salute mentale o fisica;
  • pensieri o desideri che credi di non dover avere;
  • dedicarti a di te stessa quando invece credi che dovresti concentrarti solo sugli altri;

Scusati e fai ammenda

Chiedere scusa è un passo importante e può aiutarti a sconfiggere il senso di colpa. Potesti non ricevere il perdono immediatamente perchè non sempre le scuse risolvono la fiducia infranta ma scusarsi sinceramente aiuta a guarire. 

Forse ti senti in colpa per non aver trascorso abbastanza tempo con i tuoi cari o per non esserci stata quando avevano bisogno di aiuto. Dopo esserti scusata, potresti dimostrare il tuo desiderio di cambiare chiedendo “Cosa posso fare per aiutarvi?” o “Come posso essere lì per te?”

Invece di aggrapparti al senso di colpa e punirti dopo un errore onesto, ricorda: nessuno fa sempre tutto giusto.

Per fare ammenda, impegnati nell’auto-gentilezza invece di auto-colpevolizzarti e ricorda che spesso un’azione che tu giudichi sbagliata gli altri non la ricordano nemmeno.

Pratica la gratitudine

Se pratichi meditazione sai che la gratitudine è un elemento fondamentale che aiuta a ritrovare il sorriso e a vivere con maggiore serenità.

Se ti senti in colpa per aver bisogno di aiuto quando stai per affrontare una sfida, un problema o un disagio, sappi che è una cosa comune.

Non c’è niente di sbagliato nel bisogno di aiuto. La vita non è fatta per essere affrontata da sola.

Invece di sentirti in colpa quando lotti, coltiva la gratitudine ad esempio:

  • ringraziando i tuoi cari per la loro gentilezza;
  • riconosci tutte le opportunità che hai acquisito grazie al loro supporto;
  • sii grata per tutto ciò che hai, anche per il semplice fatto di stare respirando;

Perdona te stessa

L’auto-perdono è una componente chiave dell’auto-compassione. Quando perdoni te stessa, riconosci di aver commesso un errore, come fanno tutti gli altri esseri umani.

Una volta fatto saprai guardare al futuro senza lasciare che quell’errore ti definisca. Ti concedi amore e gentilezza accettando il tuo sé imperfetto.

L’auto-perdono comporta quattro passaggi chiave:

  1. Assumi la responsabilità delle tue azioni;
  2. Esprimi rimorso e rimpianto senza lasciarlo trasformare in vergogna;
  3. Impegnati a fare ammenda per qualsiasi danno che hai causato;
  4. Pratica l’auto-accettazione e fidati di te stessa per fare meglio in futuro;

Conclusione

Il senso di colpa appartiene al passato. Puoi iniziare a lasciarlo andare rafforzando la tua resilienza e costruendo fiducia per fare scelte migliori in futuro.

Se stai lottando per risolvere i sensi di colpa, sappi che non devi farlo da sola. La terapia può offrire uno spazio sicuro per imparare a perdonare te stesso e andare avanti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.