Come respirare durante la meditazione

meditazione come respirare

Respiro e meditazione sono due concetti intimamente legati. Se pur non esiste una respirazione giusta o corretta, puoi dirti brava quando, mano mano che respiri, riesci a rallentare le funzioni operative della mente fino a calmarla e ottenere una pace interiore.

Perché è importante avere una respirazione corretta nella meditazione

Meditare vuol dire, prima di tutto respirare o meglio avere uno scambio di gas – ossigeno e anidride carbonica, tra l’organismo e l’ambiente esterno. Attraverso la respirazione puoi rilasciare le energie negative e far entrare positività nel tuo corpo.

La meditazione di consapevolezza ha come scopo principale quello di coltivare la consapevolezza del momento presente per arrivare alla pace interiore.

Esistono molte tecniche di respirazione e meditazione che si differenziano tra loro per la tradizione dalla quale trovano fondamento e per lo scopo finale.

Ogni tradizione di meditazione ha un modo diverso di respirare: utilizzando il diaframma piuttosto che la respirazione alternata o quella base di consapevolezza.

Vediamo insieme quali sono le 5 tecniche di respirazione e meditazione.

Come respirare durante la meditazione Buddista

La meditazione Buddista, ovvero quella più conosciuta e praticata, prevede una respirazione naturale. Se il tuo intento è quello di praticare la meditazione di consapevolezza, la respirazione dovrebbe essere naturale, semplice e fluida.

Nella meditazione buddista, la persona viene incoraggiata a rilassarsi utilizzando il respiro senza controllarlo. La volontà di questo tipo di meditazione è quella di farti familiarizzare con tutto ciò che sei e ciò che sta accadendo in questo momento, (qui et ora) al contrario di ciò che vorresti / potesse accadere.

La respirazione corretta della meditazione Buddista si chiama Shamatha ovvero così com’è pacificamente.

Trova una posizione comoda e inizia e respirare in maniera naturale inspirando per il naso ed espirando attraverso la bocca. La bocca deve essere chiusa o leggermente aperta.

Durante la meditazione dovresti lasciare che corpo, respiro e mente si rilassino.

Come respirare durante la meditazione Kundalini

Questo tipo di meditazione di tradizione induista si base sulla respirazione del diaframma. Questo genere di meditazione / respirazione si chiama Kundalini e si concentra sullo spostamento dell’energia dell’interno del corpo attraverso tecniche di respirazione controllata come la respirazione diaframmatica.

Il diaframma è il muscolo più efficiente della respirazione. Si trova nella parte inferiore dei polmoni. Respirare con il diaframma ti permette di assorbire più aria e diminuire la domanda di ossigeno. La pratica della respirazione diaframmatica è particolarmente utile per le persone con bronco pneumopatia cronica ostruttiva per alleviare la mancanza di respiro e per aiutare l’aria a uscire dai polmoni.

Mentre sei seduta in posizione comoda metti una mano nella parte superiore del torace e l’altra sullo stomaco, sotto la gabbia toracica. Utilizzando il naso inspira lentamente. Devi sentire lo stomaco rientrare. Esercitati a tenere la mano sul petto il più ferma possibile. Concentrati su respiri profondi che riempiano i polmoni piuttosto che respiri superficiali che riempiono solamente il petto.

Come respirare durante la meditazione Pranayama o Nadi Shodhana

Anche in questo caso la respirazione è controllata e avviene respirando attraverso una narice alla volta mentre si chiude manualmente l’altra narice. Viene fatto per alternare respirazione e flusso d’aria. Secondo una ricerca pubblicata sull’International Journal of Psychophysiology questo tipo di meditazione ha un effetto positivo sulla riduzione della pressione sanguina oltre che di bilanciamento degli emisferi destri e sinistri del cervello.

La respirazione corretta nella meditazione Pranayama, di fondamento Induista che significa letteralmente Canale Purificante, avviene mettendoti seduta e comoda. In questa posizione metti la mano destra sul ginocchio e allo stesso tempo usa il pollice sinistro per chiudere delicatamente la narice sinistra. Inspira quindi delicatamente dalla narice destra quindi chiudila con l’anulare.

Prenditi un momento per liberare la mente, quindi, espira attraverso la narice sinistra. Ripeti questo su ogni narice da 5 a 10 volte.

Come respirare durante la meditazione Zhuanqui

Molto similare alla meditazione buddista, questa tecnica taoista enfatizza la calma del corpo e nella mente e ha come fondamento quello di unire mente e aria per trovare l’armonia con la natura.

Siediti con una postura comoda e gli occhi semichiusi e fissi sulla punta del naso.

Respira utilizzando i muscoli addominali. Il respiro deve essere morbido o silenzioso. Per comprendere di star respirando correttamente poni la mano destra sullo stomaco e la sinistra sul petto. Respira profondamente e osserva quale mano si muove di più e in quale direzione. L’obiettivo è quello di far muovere di più la mano sull’addome e in un movimento verso l’esterno e verso l’interno.

Come respirare durante la meditazione Pranayama Kumbhaka

Ti fondamento induista questa tecnica di respirazione e meditazione è spesso, nei paesi occidentali, utilizzata e mescolata con quella di consapevolezza tipica del buddhismo.

Si tratta di una respirazione intermittente ossia di seguire una breve pausa in cui si trattiene il respiro tra espirazione ed inspirazione. La pratica di trattenere l’aria nei polmoni dopo l’inalazione è chiamata antra – interno kumbhaka mentre il trattenere il respiro dopo l’espirazione viene chiamato bahya – esterno kumbhaka.

Seduta con la colonna vertebrale in posizione verticale, espirare tutta l’aria nei polmoni attraverso la bocca. Chiudi le labbra e usa il naso per inalare lentamente fino a quando i polmoni sono pieni. Per antara, tenere l’aria nei polmoni per un conteggio di tre o cinque secondi e poi rilasciare lentamente. Per praticare la bahya, dopo aver svuotato i polmoni, trattenere il respiro per tre o cinque secondi prima di inalare.

Conclusione

Sia che tu sia alle prime armi con la meditazione o hai già esperienza e vuoi semplicemente prove nuove tecniche di respirazione e meditazione le respirazioni che abbiamo visto possono aiutarti a sentirti meno stressata, ansiosa o a dormire meglio.

Ricorda che, in linea generale, la respirazione è corretta quando ti fa sentire rilassata, corpo e mente.

Conosci altre tecniche di respirazione e meditazione? Lascia un commento qui sotto e raccontale

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.